"ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE"

ONLUS 

C. F. 90151430734

SEDE LEGALE: AVETRANA (TA), VIA PIAVE 127

FISSO – FAX – SEGRETERIA 099 9708396 CELL. 328 9163996
CONTATTACI PER E – MAIL presidente@controtuttelemafie.it
; presidente@malagiustizia.eu giangrande.antonio@alice.it ;

 

presidente@controtuttelemafie.it

workstation_office_chair_spinning_md_wht.gif (13581 bytes) Via Piave, 127, 74020 Avetrana (Ta)3289163996ne2.gif (8525 bytes)business_fax_machine_output_receiving_md_wht.gif (5668 bytes) 0999708396

INCHIESTE IN TESTO: TEMA - TERRITORIO

 

 

http://www.megghy.com/immagini/animated/bobine/bandes-10.gif INCHIESTE VIDEO YOUTUBE: CONTROTUTTELEMAFIE - MALAGIUSTIZIA - ANTONIO GIANGRANDE - TELEWEBITALIA

80x80 LIBRI: HTML - EBOOK - BOOK

FACEBOOK: (personale) ANTONIO GIANGRANDE

(gruppi) ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE - TELE WEB ITALIA -

ABOLIZIONE DEI CONCORSI TRUCCATI E LIBERALIZZAZIONE DELLE PROFESSIONI

WEB TV: TELE WEB ITALIA

108x36 NEWS: RASSEGNA STAMPA - CONTROVOCE - NOTIZIE VERE DAL POPOLO - NOTIZIE SENZA CENSURA   

SCEGLI IL LIBRO

PRESENTAZIONE SU GOOGLE LIBRI

E-BOOK SU AMAZON

CARTACEO SU LULU E CREATE SPACE

 

PRESENTAZIONE

La “Associazione Contro Tutte Le Mafie”, in virtù della sussidiarietà prevista dall’art. 118, comma 4, della Costituzione, è un’associazione nazionale che opera nell’interesse pubblico, combattendo e denunciando, in video ed in testi, tutte le illegalità, senza guardare in faccia a nessuno, e promuovendo il territorio per evidenziare le eccellenze locali, affinchè consegua sviluppo sociale ed economico per la popolazione per affrancarsi da intimidazione, assoggettamento ed omertà.

Essa è riconosciuta dal Ministero dell’Interno, è iscritta presso la Prefettura - UTG di Taranto.

Opera “Front Office” in sede e tramite web www.controtuttelemafie.it , assistendo le vittime di mafia e di ingiustizie.  Essa, tramite i suoi portali, opera in Taranto città e provincia. Inoltre estende il suo operato in tutta la Puglia ed in tutta Italia.

Per la sua affidabilità e competenza molte vittime di altre regioni si rivolgono ad essa.

Essa assiste le vittime del racket e dell’usura dal punto di vista materiale e giuridico.

Essa, per rompere l’omertà, ha rapporti in tutte le Regioni con molte redazioni giornalistiche di giornali cartacei e telematici, di radio e televisioni. Molte televisioni locali di tutte le regioni mandano in onda lo spot dell’associazione.

L’associazione ha dei siti web e dei portali informativi con inchieste tematiche e territoriali.

Il Presidente, Antonio Giangrande, ha scritto ed editato una COLLANA EDITORIALE ESCLUSIVA. “L’ITALIA DEL TRUCCO, L’ITALIA CHE SIAMO”. Decine di libri shock letti un tutto il mondo. Saggi d’inchiesta che denunciano il degrado istituzionale e sociale ed il malaffare in Italia. Un Libro per ogni tema sociale. Un Libro per ogni città. Tutto quello che non si osa dire. Libri di ausilio per studenti universitari per studio e per tesi di laurea.

 “L'Italia tenuta al guinzaglio da un sistema di potere composto da caste, lobbies, mafie e massonerie: un'Italia che deve subire e deve tacere. La “Politica” deve essere legislazione o amministrazione nell’eterogenea rappresentanza d’interessi, invece è meretricio o mendicio, mentre le “Istituzioni” devono meritarlo il rispetto, non pretenderlo. Il rapporto tra cittadini e il rapporto tra cittadini e Stato è regolato dalla forza della legge. Quando non vi è cogenza di legge, vige la legge del più forte e il debole soccombe. Allora uno “Stato di Diritto” degrada in anarchia. In questo caso è palese la responsabilità politica ed istituzionale per incapacità o per collusione. Così come è palese la responsabilità dei media per omertà e dei cittadini per codardia o emulazione."

L’associazione, conoscendo le tematiche e le problematiche di riferimento, è un valido ausilio per i Parlamentari locali e nazionali, approntando delle proposte di legge.

La sua opera è riconosciuta e stimata in ambito Istituzionale.

A tal fine si riporta all’invito a partecipare alla Conferenza Interregionale dei Prefetti del Sud per parlare di Mafia e Sicurezza ed all’encomio rilasciato dal Commissario Straordinario del Governo per il Coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura, con i ringraziamenti per la collaborazione resa.

L’associazione con la sua tv web, Tele Web Italia promuove il territorio, affinchè, con lo sviluppo economico dovuto al turismo ed alla promozione dei prodotti autoctoni, consegua lo sviluppo sociale e culturale della sua popolazione.

 

STATUTO

L’Associazione Contro Tutte Le Mafie, ONLUS, è la più grande ed importante associazione d’Italia contro le illegalità, le ingiustizie e l’omertà. E’ casa madre di molti sodalizi monotematici territoriali, che usufruiscono di visibilità e coordinamento nazionale. Formalmente si è costituita con atto pubblico il 26 novembre 2004. E’ riconosciuta dal Ministero dell’Interno. L’iscrizione nell’elenco dei sodalizi antiracket ed antiusura, avvenuta il 13 febbraio 2006 con quasi 100 aderenti, per obbligo di legge è solo presso la Prefettura di Taranto, competente sulla sede legale, ma ciò non è d'impedimento all'associazione nel dare assistenza e consulenza a cittadini di altre province e regioni, ai quali manca un riferimento. L’Associazione nel tempo, tramite il web, operando in tutta Italia a favore delle vittime di tutte le mafie, contro caste e lobby, mafie e massonerie, ha aumentato le sue adesioni e meritato stima e attenzione da parte dei media, ma non delle istituzioni, specie quelle territoriali, che la emarginano. Nonostante ciò, data la peculiare attività, l’Associazione ha un rapporto diretto e privilegiato con il Commissario Straordinario del Governo per il Coordinamento delle Iniziative Antiracket ed Antiusura. Tra le altre cose, essa partecipa alla Conferenza Interregionale dei Prefetti del Sud – Italia. Essa partecipa al Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica.

L’Associazione Contro Tutte Le Mafie, tramite il suo presidente dr Antonio Giangrande, ai sensi dell’art. 21 e 118, comma 4, della Costituzione, svolge attività di interesse generale e di pubblica utilità. La sua attività è basata sull’informazione, sulla denuncia e sulle proposte. In Italia, se tutte le associazioni di volontariato si adoperano a sopperire agli effetti della inefficienza del sistema pubblico, l’Associazione Contro Tutte Le Mafie è l'unica che, riconoscendone le responsabilità, ne combatte le cause. Per questo motivo spesso è sottoposta a ritorsioni, fin anche a subire, con atti illegali, la censura del sito web informativo.

 

Affinché la cultura alla legalità si propaghi anche ai non fruitori del web, il suo presidente, dr Antonio Giangrande, ha scritto un libro bianco sulle illegalità taciute ed impunite dal titolo “L’ITALIA DEL TRUCCO, L’ITALIA CHE SIAMO”. Un libro incontestabile e senza peli sulla lingua, in sui si rendiconta il contenuto di libri ed inchieste. Il libro è stato adottato da  molti istituti scolastici statali superiori, per discuterne le problematiche in gruppi di studio o di lettura.

 

  1. iscritta l'11 gennaio 2005 nell'elenco regionale delle O.N.L.U.S.;

  2. iscritta il 13 febbraio 2006 nell’elenco prefettizio di cui al D.M. n. 614/94 e al D.M. n. 451/99 con decreto del Prefetto dell’Ufficio Territoriale del Governo di Taranto;

  3. inserita il 18 luglio 2006 nel Comitato di solidarietà per le vittime dell’estorsione e dell’usura

  4. partecipante il 6 giugno 2006 al Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. 

  5. sentita il 4 ottobre 2006 dal Commissario straordinario del governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura.

  6. invitata il 26 novembre 2006 alla Conferenza regionale delle Autorità di Pubblica Sicurezza

  7. invitata il 19 novembre 2007 alla conferenza interregionale dei Prefetti del Sud

  8. encomiata l'11 febbraio 2008 dal Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura.

  9. accertata la sua effettiva attività in data 22 novembre 2010 dalla Guardia di Finanza di Manduria su ordine della Prefettura di Taranto.

  10. iscritta il 5 ottobre 2011 nell'elenco dell'Albo Comunale di Avetrana delle Associazioni e Organizzazioni di Volontariato.